Domenica 28 Novembre 2021

Bottega Campagnolo, ricerca e tradizione

La storia di Bottega Campagnolo inizia giovedì 1º Aprile 1954 in via Museo, dove viene inaugurata La Casa della Lana, un piccolissimo negozio specializzato nella vendita di filati e nella produzione di maglieria. Gli ampliamenti e le ristrutturazioni di  fine anni 60 portano La Casa della Lana ad essere il negozio che è oggi.  "Da più di 60 anni, ogni giorno, al civico 28 di Piazza Garibaldi cerchiamo di rendere una delle botteghe storiche all’interno della nostra meravigliosa città casa, ricerca, amore, creatività ed evoluzione - racconta la titolare, Vanuska Campagnolo - ed è per questo motivo che da qualche anno abbiamo deciso di cambiare il nostro nome in Bottega Campagnolo. 

Siamo amanti della creatività, di marchi in grado di narrare storie diverse. 

Il lavoro che svolgiamo qui ogni giorno è di continua ricerca, una ricerca che ci porta a un rinnovamento senza sosta per riuscire a stupire i nostri clienti, ma anche noi stessi, pur restando fedeli alla nostra identità. Ci piace investire in marchi giovani e nei nuovi talenti, ma sosteniamo le aziende storiche che collaborano con noi da anni. Prediligiamo il made in Italy, l’artigianato locale, ma adoriamo anche documentarci e scoprire come si muove la moda fuori dal nostro paese. 

Diamo molta importanza al concetto di sostenibilità, siamo attenti nella scelta dei materiali e nei messaggi che le aziende vogliono trasmettere". 

Il negozio si trova nel cuore di Bassano del Grappa e si sviluppa su una superficie molto ampia, di circa 500 mq, distribuita su due piani. "Ci piace pensare che i nostri clienti, quando entrano in Bottega, riescono a soddisfare ogni loro necessità". 

Al piano inferiore, infatti, si trova il reparto della “tradizione”: mercerie e filati. 

Al piano superiore, invece, partendo dalla porta di ingresso, si trova a destra il reparto abbigliamento donna, a sinistra il reparto abbigliamento e intimo bimbo e nella seconda parte del negozio i reparti intimo uomo e donna e abbigliamento uomo. Calida, Schiesser, U&B Twinset, Janira, Skinny, Perofil, Cagi, Imec, Triumph, Oscalito sono alcuni dei marchi trattati per l'intimo e la pigiameria. Per il beachwear Bottega Campagnolo offre ai suoi clienti Dnud, U&B Twinset, Olive, Justmine, Gallo e Atpco, mentre per le calze uomo e donna Falke, Girardi, Gallo, Bresciani e Ibicì. 

"Collaboriamo con queste queste aziende da anni ormai, e continuiamo a sceglierle per il loro livello di qualità sempre molto alto, per la continua capacità di proporci prodotti nuovi, al passo con i tempi e con le mode".

Nonostante la crisi innescata dall'emergenza sanitaria, Bottega Campagnolo è riuscita a mantenersi attiva nel rapporto con i clienti attraverso i social network, la vendita online e la consegna a domicilio: "Grazie anche al supporto delle nostre aziende partner che si sono dimostrate da subito molto disponibili e solidali rispetto al momento di difficoltà che ci siamo trovati ad affrontare. Abbiamo avuto la possibilità di effettuare dei cambi di merce per evitare troppe giacenze, e ci sono stati proposti sconti e flessibilità nei pagamenti - racconta Vanuska Campagnolo - Per quanto riguarda la clientela, sicuramente il modo di approcciarsi allo shopping si è modificato: il cliente entra in negozio spesso con le idee chiare, prestando molta più attenzione alla qualità e al made in Italy, ma si dimostra sempre molto curioso lasciandosi guidare da noi nel nostro mondo fatto di creatività e ricerca".