Sabato 22 Giugno 2024

Oscalito: un flagship tutto nuovo

Una settimana fa è stato inaugurato il nuovo flagship store di Oscalito 1936, a Torino, in via Mazzini 3, accompagnato da alcune eccellenze gastronomiche che con Oscalito condividono una filiera locale e di eccellenza, espressa dalla rete Exclusive Brands Torino: dalle pastiglie Leone ai gelati di Pepino, dai dolci di Galup ai vini di Bava
A distanza di dieci anni dall’apertura del primo showroom monobrand di Oscalito, il marchio torinese rinnova completamente e ingrandisce il suo flagship store in via Mazzini 3. Il punto vendita esporrà il meglio delle collezioni del marchio italiano. Il nuovo spazio, progettato dagli architetti di Civico 13, accoglierà i clienti in un ambiente concepito per esprimere i valori di una filiera tessile d’eccellenza che parte dalla fibra per arrivare al prodotto finito e per rappresentare al meglio i caratteri distintivi del brand Oscalito, acronimo tutto italiano. OSvaldo, CAsalini, LIno, TOrino: i nomi, i luoghi e la storia del brand, racchiusi in 4 sillabe e nella famosa silhouette uscita dalla scuola di Gino Boccasile, raccontano la storia di una famiglia, di una città e di una grande passione. Nei primi anni Trenta a Torino Osvaldo e Lino Casalini iniziano la produzione di tessuti in cotone e lana.
Nel 1936 nasce il marchio Oscalito che, lavorando solo fibre naturali di alta qualità, sviluppa linee di intimo e maglieria per uomo, donna e bambino. Dopo quasi 90 anni di storia, Oscalito conserva una filiera autenticamente Made in Italy. Tutto il processo produttivo, dalla creazione del modello al prodotto finito, passando attraverso tessitura e finissaggio, ha luogo nello stabilimento torinese di via Asiago, dalla quale escono circa 300mila capi all’anno, con una piccola quota realizzata per i grandi marchi del lusso.
Negli anni la scelta di fibre e filati si è fatta sempre più accurata: solo fibre naturali pregiate o mischie raffinate, lavorate nel totale rispetto dell’ambiente e del territorio. Una scelta precisa, che rende immediatamente riconoscibile, con sobrietà ed eleganza, la qualità e lo stile dei capi Oscalito con un unico obiettivo: il benessere del cliente finale. Il processo manufatturiero utilizza un parco macchine circolari a maglia di antica tradizione, che producono volutamente con lentezza per privilegiare la qualità, esaltando le caratteristiche del filato e donando nel contempo al tessuto il giusto equilibrio tra morbidezza ed elasticità. Una scelta controcorrente che vuole offrire capi belli ma anche buoni, sani, puliti, giusti e durevoli, secondo la visione del brand che è tra i fondatori di Slow Fiber.
L’apertura del nuovo flagship store torinese è parte di un progetto di espansione commerciale già forte di oltre mille punti vendita in tutto il mondo, che assicurano al brand italiano una presenza strutturata anche fuori dai confini nazionali ed europei.